Il crollo dei prezzi dell’alluminio, partito ben prima al diffondersi del coronavirus ma amplificato dal protrarsi di questi ultimi eventi, ha avuto un forte impatto sulla domanda. Al contrario, non sembra abbia influenzato in alcun modo il lato output di mercato, dove si prosegue a produrre senza sosta, creando un potenziale eccesso di offerta.

Analizzando i magazzini monitorati dall’Lme è possibile osservare come dal 18 marzo (967.325 ton) al 2 aprile (1.210.475 ton) le scorte siano salite di circa il 25%.

LME ALUMINIUM STOCKS

Anche la struttura a scadenza tra le quotazioni del 3 mesi in $ ed il cash $ ha visto un deciso incremento del differenziale in contango, portandosi a quota 35$ (2 aprile) dagli 8,5$ di inizio marzo. Ricordiamo che un incremento del contango suggerisce un’indebolimento della domanda e un amplificarsi dell’offerta.

SPREAD ALUMINIUM 3M $ – ALUMINIUM CASH $

La Cina, che rappresenta il principale produttore e consumatore di questo metallo, nel 2019 ha prodotto circa 35,8 mln di ton di alluminio su un totale di 63,7 mln con una quota quindi del 44% ed ha incrementato la produzione in febbraio 2020 del +3,7% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente (fonte: International Aluminum Institute).

CHINA PRODUCTION FEB2020-FEB2019

Com’è possibile quindi che a questi prezzi, ben al di sotto del break even point dei principali produttori, sia ancora profittevole produrre?

Probabilmente, la flessione dei costi (input) ha permesso di sostenere i risicati margini delle fonderie, grazie anche alla flessione dei mercati energetici ( West Texas Intermediate -70% da inizio gennaio 2020 quando valeva circa 65$).

WTI – 2020 MAY CONTRACT

ALUMINIUM 3 MONTH $

Sul grafico del 3 mesi in $ si osserva come i prezzi risultino proprio in prossimità dei minimi del 2016 in area 1430$. Questo livello è stato raggiunto anche da altri metalli non ferrosi, come rame e stagno, favorendo una successiva fase di reazione. Non si esclude quindi, in caso di ritorni verso questo supporto, un potenziale recupero delle quotazioni. Tenere monitorata la situazione perché siamo in una situazione particolare di mercato.

 

ATTENTION LEVELS

Specifics

Dollar ton

Euro ton

Selling Area 2 1700 1500
Selling Area 1 1600 1450
Current price 1500 1380
Buying Area 1 1430  1300
Buying Area 2 1300 1250