Come scritto nell’articolo del 10 ottobre 2019 il Dollar Index era in formazione di un importante “Doppio Massimo” a livello settimanale, che si sarebbe completato alla violazione della sua “neckline” in area 97,60. In effetti, una settimana dopo, le quotazioni hanno violato al ribasso proprio questo livello, confermando il completamento del pattern di inversione la ribasso.

In questo contesto, per le prossime giornate non si esclude un movimento di “pull back” verso la precedente area di supporto – ora divenuta resistenza, in zona 97,60. Da questi livelli potranno generarsi nuove discese che identificano successivi target in area 96.70 e quelli più bassi a quota 96,00.

Una debolezza quindi del Dollar Index potrà favorire una potenziale reazione del comparto commodities (materie prime quotate contro dolloro statunitense).

DOLLAR INDEX SCADENZA DIC-19 SETTIMANALE